La giornata della felicità

Oggi 20 marzo è la giornata della felicità,

sapevatelo.

Nonostante questo vi sentite ancora tristi? Negli ultimi mesi ho lavorato per voi. Ho intrapreso un viaggio nei meandri della felicità sul luogo di lavoro.

Proprio in un momento in cui la mia vita professionale ha cercato di distruggere la mia stessa felicità, quello in cui profondamente credo, la filosofia dello smartworking…

Questo viaggio tuttavia mi ha sempre permesso di avere uno sguardo di fiducia e sono convinta che possa aiutare anche voi.

Vi regalo quindi qui sotto le prime cinque tappe.

  1. Viaggio verso la felicità. Tappa n° 1 del Manifesto
  2. Viaggio verso la felicita’. Tappa n 2: Fucking Monday
  3. Viaggio verso la felicità. 3° Tappa: Lavoro Agile. L’ambizione di essere felici
  4. Viaggio verso la felicità. Tappa n 4. Competere o Cooperare? 
  5.  Viaggio verso la felicità. Tappa n° 5: La palestra della Felicità  

Perchè Lisa ha scelto il telelavoro?

Progetti per il futuro che contemplano il distacco graduale ma inesorabile dal lavoro di ufficio, che non amo ma che mi garantisce un reddito minimo di sopravvivenza ( in attesa che arrivi il reddito di Esistenza o di Vita ). Progetti per il futuro che riguardano il cambiamento costante ed esperienze sempre nuove e sempre più arricchenti e stimolanti.

Questo voglio. E il telelavoro va in questa direzione. Il resto sono solo paure e, in definitiva, ipotesi vaghe.

Se volete leggere la sua storia e il suo blog…andate qui.

16797189008_870d0e3b90_b

E’ l’epoca della smaterializzazione del posto di lavoro

C’è anche da dire che il lavoro agile ha una sua trasversalità sia rispetto alla questione di  genere, sia rispetto ai cluster di età dei potenziali lavoratori, poichè permette sia di contemperare le trasformazioni demografiche che spingono sempre più verso un lavoratore senior, sia di conciliare tempi di vita e lavoro che sono non più solo collegati all’essere donna come nel passato, ma anche al genere maschile. Nello stesso tempo probabilmente i c.d. Millennials, categoria dei giovani, sarà quella più propensa a lavorare in maniera “agile” anche perché questo tipo di flessibilità è quella che maggiormente si lega alla tecnologia e alla conoscenza e capacità di utilizzo degli strumenti tecnologici. Da questo punto di vista diventa fondamentale la formazione.

Su quest’ultimo aspetto, occorre fare un cambio culturale. Bisogna investire nelle risorse umane. La formazione come le tecnologie sono fattori abilitanti. Ma anche la formazione va un po’ rivista rispetto al tradizionale concetto di formazione prevalentemente  in aula. A lavoro agile, deve corrispondere formazione agile , cioè una formazione anche a distanza, formazione creativa, che realizzi la persona. Una formazione ed una crescita delle competenze che passano, anche, da una nuova cultura della condivisione e della partecipazione, rafforzando il valore della fiducia reciproca.

http://www.nuovi-lavori.it/index.php/sezioni/841-loy

IMG_20150104_122524

Il perche’ di una sfida per la School of Management

Da una recente analisi fatta dal nostro Osservatorio assieme a Doxa su un campione significativo di lavoratori italiani, risulta che oltre il 40% delle attività potrebbero essere svolte meglio in luoghi ed orari di lavoro differenti da quelli che l’azienda impone. Risultato: costringiamo noi stessi e i nostri collaboratori a lavorare in condizioni inadeguate che sono fonte di perdita di produttività e qualità del lavoro per l’organizzazione e di frustrazione e disagio per le persone.

http://www.nuovi-lavori.it/index.php/sezioni/843-smart-working-perche-e-una-sfida-per-la-school-of-management

linkedin_screen

GIORNATA EUROPEA DEL LAVORO SU TWITTER E DECRETO MADIA: tra ‪#‎JOBFAIR‬ e ‪#‎SMARTWORKING

Grazie a IusLaw WebRadio possiamo ascoltare una trasmissione radio sullo #smartworking, dal prezioso punto di vista di un gruppo di avvocati italiani.

Dal minuto 7.20 in diretta dal Salone del Libro parla la Città di Torino.

IMG_20160512_190902

GIORNATA EUROPEA DEL LAVORO SU TWITTER E DECRETO MADIA: tra ‪#‎JOBFAIR‬ e ‪#‎SMARTWORKING‬