Lavoro leggero

Il nostro lavoro diviene leggero se lo consideriamo come un gioco, in cui noi siamo i giocatori di una squadra, che giochiamo ciascuno al proprio posto e tutti insieme per il bene della squadra; e, quando ne afferriamo lo spirito, scopriamo subito che non è soltanto un gioco, ma un grande gioco.

E cos’è che rende il nostro lavoro un gioco, e non una condanna che ci viene inflitta?
È semplice: se guardiamo al nostro lavoro solo per il guadagno che possiamo trarne e lo facciamo perché dobbiamo farlo, finiremo col tenere gli occhi sull’orologio e col contare i gesti della nostra routine, continuamente oppressi dal senso della nostra schiavitù.
Appena consideriamo le cose dal lato opposto, cioè vediamo cosa possiamo mettere nel nostro lavoro, ci appassioniamo ad esso e invece di doverlo fare, ci troviamo a volerlo fare. Allora possiamo affrontarlo allegramente, col sorriso. Quando uno affronta il lavoro col sorriso, tutte le difficoltà spariscono, si sciolgono via. Il lavoro diventa un piacere, davvero un gioco.

Life’s Snags and How to Meet Them: Talks to Young Men” di Baden PowelI of GilwelI

baden

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...