Ufficio addio? Milano sperimenta il telelavoro. Pro e contro

CITYMEGAZINE

MILANO: il capoluogo lombardo è stato infatti il teatro della prima seria sperimentazione di telelavoro su larga scala, un progetto promosso da una cordata trasversale che va da Abi e Cgil, da Assolombarda a Sda Bocconi. E l’esperimento di “smart working”, come è detto nel mondo anglosassone, sembra aver dato responsi incoraggianti: a dispetto del cronico provincialismo italiano non sono poche le aziende (pubbliche e private) che hanno aderito all’iniziativa legata ad un fenomeno che, almeno all’estero e segnatamente nell’Europa settentrionale, sta prendendo piede con sempre maggiore incidenza. Secondo gli gli organizzatori, infatti, il salto fuori dalle rigidità aziendali si tradurrebbe in “più tempo per sé, più qualità della vita, più produttività, meno stress e meno inquinamento”. Ma quali sono, per aziende e dipendenti, i pro e i contro di una tale impostazione del lavoro?

I VANTAGGI
– Risparmio: La vera marcia in più dello smart working, al di là…

View original post 527 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...